Palazzo della Musica

Palazzo Martini, storico edificio neoclassico del centro di Prato sede della Scuola di musica G. Verdi, della Camerata Strumentale Citt di Prato, dellemittente radiofonica Rete Toscana Classica e della Biblioteca musicale Luciano Bettarini.
Aggiornato il: 04/05/2022

Dalla formazione alla diffusione: il Palazzo della Musica

Ciascuno degli enti che ha sede a Palazzo Martini contribuisce in modo sostanziale alla vita culturale e musicale della città di Prato occupandosi dei diversi aspetti della sua filiera: la formazione con la Scuola Verdi e la Biblioteca Bettarini, la produzione con la Camerata strumentale e la diffusione con Rete Toscana Classica. 

Palazzo Martini diventa così il Palazzo della Musica di Prato: un luogo unico nel panorama nazionale, polo musicale del territorio aperto a tutta la cittadinanza e con un’antenna verso il mondo, grazie alla trasmissione in streaming di Rete Toscana Classica.

Il Comune di Prato, particolarmente attento alle politiche culturali, ha promosso la collaborazione strategica tra gli enti del Palazzo della Musica con l’obiettivo di sviluppare la cultura musicale cittadina, consolidare e ampliare l’offerta formativa – garantendo all’educazione musicale un ruolo centrale nella formazione del cittadino –, incrementare i rapporti con le scuole statali attraverso progetti condivisi, e sviluppare le sinergie con le altre istituzioni culturali cittadine.

Come è nato il Palazzo della Musica
1962: il Comune di Prato acquista l’edificio
1988: Palazzo Martini diventa la sede della Scuola di Musica Verdi
6 marzo 1999: inaugurazione della Biblioteca Bettarini
2016: la Camerata strumentale vi trasferisce i propri uffici
30 novembre 2017: nella giornata della Festa della Toscana, con una grande manifestazione, si inaugurano i locali destinati a Rete Toscana Classica e con essi il Palazzo della Musica
2018: anche Rete Toscana Classica si trasferisce a Palazzo Martini

Una giornata particolare: l'inaugurazione del Palazzo della Musica